3 trattamenti per la FIP nei gatti



Cominciamo affermando che nessun trattamento può garantire la cura al 100% della FIP nei gatti. Se il tuo gatto recupera dalla FIP dipende molto da quanto segue:

  • tempestività del trattamento

  • completezza del trattamento, compreso il trattamento delle complicanze correlate alla FIP

  • razza

  • età

  • condizioni preesistenti e salute generale,

  • dieta

  • ambiente di vita

  • marchio di GS-441 usato

  • dosaggio usato

  • la volontà del gatto di vivere.

Ciò che è certo è che la precedente infezione da FIP viene rilevata e trattata, maggiori sono le probabilità di successo del trattamento. Questo è supportato dai dati di centinaia di gatti che abbiamo trattato. Pertanto, imploriamo tutti i proprietari di trattare la FIP nel gatto il prima possibile.


GS-441524


GS-441524 è attualmente il miglior trattamento FIP disponibile, con efficacia clinica dimostrata superiore all'80% (Questo è il motivo per cui offriamo solo questo trattamento). Il viaggio di GS-441524 è iniziato con l'indagine di Gilead Sciences (NASDAQ: GILD) su farmaci in grado di trattare malattie infettive umane come l'Ebola e la SARS (sindrome respiratoria acuta grave). L'intensa ricerca sui trattamenti umani ha portato alla scoperta rivoluzionaria di un team di scienziati guidato dal Dr. Niel Pederson dell'efficacia di GS nel trattamento della peritonite infettiva felina (FIP) nei gatti. Si stima che la FIP uccida fino all'1,4% dei gatti in tutto il mondo.


Di seguito abbiamo riassunto il dott. Niel Pederson e lo studio clinico pubblicato dal suo team. Puoi leggere lo studio clinico facendo clic qui.


Osservazioni segnalate:


  1. Sintomi del coinvolgimento neurologico: riluttanti o non più in grado di saltare nello spazio più elevato.

  2. Sintomi di FIP:

  • Effusive - toracico / addominale. L'effusione toracica con dispnea ha richiesto la rimozione dell'effusione pleurica prima del trattamento.

  • Non effusivo - la malattia localizzata all'addome (linfonodi mesenterici e ileo / cecali / colici) / al torace (polmoni, linfonodi ilari), potrebbe progredire in forma effusiva.


Risultati del trattamento:

  • La febbre si risolve entro 12-36 h.

  • Miglioramento giornaliero dell'appetito, livelli di attività e aumento di peso.

  • Il versamento addominale è scomparso da 10-14 giorni in poi nell'arco di 1-2 settimane.

  • Dispnea residua e versamento toracico non evidenti dopo 7 giorni.

  • L'ittero si risolve e l'iperbilirubinemia diminuisce nell'arco di 2-4 settimane.

  • La malattia oculare ha iniziato a risolversi entro 24-48 ore e non è più evidente entro 7-14 giorni.

  • I linfonodi ingrossati mesenterici e ileo / cecali / colici diminuivano lentamente di dimensioni nel corso del trattamento.

  • Gatti perché esternamente normali dopo 2 settimane di trattamento.


Statistica

  • 4/31 gatti sono deceduti per gravi patologie / complicanze

  • 1/31 di gatto è deceduto per mancata risposta al trattamento

  • 1/26 recidiva del gatto durante il trattamento di 12 settimane (aumento dell'urea ematica e livelli sierici di dimetilarginina simmetrica (SDMA).

  • Recidiva del gatto 8/26 tra 3-84 giorni (media 23 giorni).

  • 2/8 gatti recidivati ​​di natura neurologica (febbre alta, atassia posteriore grave e incoordinazione)

  • 6/8 con febbre, anoressia e mancanza di attività.

  • 1/8 con versamento addominale

  • 3/26 gatti hanno problemi di iniezioni e reazione cutanea, trattamento interrotto.

  • L'interruzione del ciclo di trattamento causa una ricaduta (3/3).


Trentuno gatti, di età compresa tra 3-73 mesi, sono stati arruolati nello studio e 26 hanno completato le 12 settimane previste o più di trattamento; il resto è morto o è stato eutanizzato a causa della loro grave malattia. Per questi 26 gatti, la risposta clinica è stata drammatica: la febbre di solito si è risolta entro 12-36 ore, in concomitanza con un marcato miglioramento dell'appetito, dei livelli di attività e dell'aumento di peso. Nei gatti con la più comune forma effusiva o "bagnata" di FIP, i versamenti addominali sono rapidamente scomparsi, a partire da circa 10-14 giorni dopo l'inizio del trattamento. In modo incoraggiante, e in qualche modo inaspettato, i gatti con FIP non effusiva ("secca") e i gatti più anziani hanno risposto al trattamento GS-441524 così come i gatti con FIP effusiva e i gatti giovani. Anche il profilo di sicurezza di GS-441524 era impressionante.


24 dei 26 gatti rimangono sani, con uno che ha ceduto alla malattia FIP e uno a malattie cardiache non correlate. 18 di questi gatti sono stati sottoposti a un solo ciclo di trattamento; le restanti otto hanno avuto recidive di malattia, ma queste sono state trattate con successo con un ulteriore (in due casi, un terzo) ciclo di trattamento a una dose più elevata.


https://www.sciencedaily.com/releases/2019/02/190213100442.htm

https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/1098612X19825701


GC-376


GC-376 sembrava promettente quando è apparso per la prima volta sulla scena, ma alla fine la prova non è l'ideale a lungo termine. In uno studio clinico 19 gatti su 20 trattati con GC376 hanno riacquistato salute esterna entro 2 settimane dal trattamento iniziale. Tuttavia, la malattia recidiva 1-7 settimane dopo il trattamento primario. Alla ricaduta 13 di questi 19 gatti non rispondevano più al trattamento con GC-376. Grave malattia neurologica si è verificata in 8/13 gatti che hanno fallito il trattamento e cinque gatti hanno avuto recidive di lesioni addominali.


Al momento del rapporto clinico scritto, sette gatti erano in remissione della malattia. Cinque cuccioli di età compresa tra 3,3 e 4,4 mesi con FIP umida sono stati trattati per 12 settimane e sono stati in remissione della malattia dopo l'interruzione del trattamento e al momento della scrittura per 5-14 mesi (media 11,2 mesi). Un sesto gattino è stato in remissione per 10 settimane dopo 12 settimane di trattamento, ha avuto una ricaduta e sta rispondendo a un secondo round di GC376. Il settimo era un gatto di 6,8 anni con solo il coinvolgimento dei linfonodi mesenterici che è entrato in remissione dopo tre ricadute che hanno richiesto trattamenti ripetuti progressivamente più lunghi per un periodo di 10 mesi. Gli effetti collaterali del trattamento includevano pizzicore transitorio dopo l'iniezione e focolai occasionali di fibrosi sottocutanea e perdita di capelli. Si è verificato uno sviluppo ritardato e un'eruzione anomala di denti permanenti nei gatti trattati prima delle 16-18 settimane di età.


Puoi leggere di più sullo studio clinico GC-376 qui.


INTERFERONE

Chiamato anche interferone-omega (FeIFN-omega) non ha dimostrato alcun effetto sul tempo di sopravvivenza o sulla qualità della vita dei gatti secondo uno studio condotto in Germania e pubblicato nella National Library of Medicine degli Stati Uniti.


Non vi è stata alcuna differenza statisticamente significativa nel tempo di sopravvivenza dei gatti trattati con FeIFN-omega rispetto al placebo o in qualsiasi altra variabile valutata (ad eccezione della conta dei linfociti). I gatti sono sopravvissuti tra 3 e 200 giorni (mediana, 9 giorni). C'era solo 1 sopravvissuto a lungo termine (> 3 mesi) e il gatto faceva parte del gruppo FeIFN-omega.


Puoi leggere di più sullo studio dell'interferone qui.


Pubblicato da: curefip.com

https://www.facebook.com/fipcure

Condividi con qualcuno che dovrebbe leggere questo.


12 views

QUICK LINKS

FOLLOW US

PAYMENTS

  • YouTube