Curefip.com Test clinici di GS-441524 per gatti con FIP [UN AGGIORNAMENTO]

1. Introduzione

La peritonite infettiva felina (FIP) è una malattia virale causata dal coronavirus felino (FCoV). Questo virus è un mutante del coronavirus enterico felino (FeCV) che non può essere facilmente sconfitto attraverso la risposta immunitaria naturale di un gatto. FCoV infetterà i globuli bianchi e si diffonderà attraverso il corpo del gatto. La malattia è progressiva e può essere fatale se lasciata incustodita. Si stima che questa malattia possa uccidere l'1,4% dei gatti in tutto il mondo.


La FIP può essere suddivisa in due categorie, la forma effusiva (bagnata) e la forma non effusiva (asciutta). I sintomi comuni di FIP includono perdita di appetito, febbre, depressione e perdita di peso. I gatti possono evolversi da una forma FIP in un'altra forma di volta in volta.


L'analogo nucleosidico è stato trovato promettente nel trattamento della FIP sia effusiva che non effusiva. Il professor Pederson e i suoi colleghi hanno scoperto che un analogo nucleosidico, GS-441524, è efficace nel trattamento della FIP. [1] La loro ricerca pubblicata nel febbraio 2019 ha dimostrato che 26 gatti su 31 sono stati recuperati dalla FIP, indipendentemente dalla forma e dall'età. Inoltre, un altro studio di Dickinson e dei suoi colleghi ha dimostrato che GS-441524 può essere usato per curare 3 gatti su 4 con FIP neurologico. [2]


Nella nostra sperimentazione clinica, abbiamo mirato a riprodurre e migliorare i risultati clinici pubblicati dal gruppo di ricerca del Dr. Pedersen. Dodici gatti hanno partecipato al nostro studio clinico. Sono stati somministrati dosaggi tra 5-10 mg / kg di peso corporeo del gatto in base alla gravità dell'infezione da FIP. A 11 gatti è stata somministrata la nostra soluzione da 15 mg / ml. A 1 gatto è stata somministrata la nostra soluzione da 17 mg / ml.


1 gatto, codice F2003W, ha mostrato progressi durante il trattamento aumentando di peso da 2,9 kg a 3,5 kg. Tuttavia a causa di gravi danni al fegato, è stato eutanizzato su consiglio del medico.


2 gatti di codice F2001N e F2002N presentavano sintomi neurologici prima del trattamento. Hanno iniziato il trattamento con il nostro GS-441524 da 15 mg / ml, ma sono passati a un'altra marca di GS con una concentrazione più elevata di 17 mg / ml dopo 20 giorni. Il motivo di questa decisione, secondo i proprietari dei gatti, era che il volume di iniezione giornaliero usando i 15 mg / ml era troppo alto per i gatti con gravi sintomi FIP neurologici. Abbiamo creato una soluzione da 17 mg / ml poco dopo aver appreso della loro esperienza.


2 gatti F2006O e F2004DN hanno iniziato il trattamento a fine giugno e hanno completato solo 10 giorni di trattamento al momento del presente rapporto. F2006O ha mostrato sintomi oculari e F2004DN ha mostrato sintomi neurologici che hanno influenzato la mobilità del gatto. Entrambi i gatti hanno mostrato notevoli miglioramenti nei primi 10 giorni di trattamento usando il nostro GS-441524. F2006O ha guadagnato peso dopo 2 iniezioni e l'occhio infetto ha iniziato a schiarirsi. Mobilità F2004DN migliorata dopo 5 iniezioni.


2 gatti, i partecipanti alle notizie sono entrambi casi di ricaduta di un'altra marca. Inizieranno il trattamento FIP con il nostro GS-441524 da 17 mg / ml a partire dalla prossima settimana.


5 gatti hanno completato 60 giorni di trattamento. I loro progressi sono descritti in dettaglio di seguito.



2. Metodi

Questi cinque gatti con infezione da FIPV avevano un'età compresa tra 0,5 e 96 mesi. Due dei gatti presentavano una FIP (secca) non effusiva (F2010D e F2011D) mentre i restanti tre gatti presentavano una malattia effusiva (F2007W, F2008W e F2009W). Tra questi, F2007W, F2009W e F2011D sono di British ShortHair allevati mentre F2008W e F2010D sono di European ShortHair Bred. Il trattamento è stato condotto ad un dosaggio di 5,0 mg / kg ogni 24 ore per 12 settimane. L'analisi del sangue iniziale è stata eseguita sui gatti F2008W, F2010D e F2011D. Un altro esame del sangue è stato eseguito con F2011D dopo 25 giorni di iniezione. Il peso corporeo e la temperatura sono stati selezionati come due principali indicatori dell'efficacia del trattamento con FIPV usando la soluzione GS-441524.



3. Risultati e Discussione

3.1 Emocromo completo


Tabella 1. Risultati dell'analisi del sangue di gatti selezionati con infezione da FIPV.


La tabella 1 mostra che un basso rapporto A / G è uno degli indicatori dell'infezione da FIPV. Come presentato, tutti i gatti testati avevano un rapporto iniziale A / G inferiore a 0,57 prima del nostro trattamento GS-441524. Ciò è attribuito al basso livello sierico di albumina e all'alto livello sierico di globulina presentato nei gatti con FIP. [1] Dopo il trattamento, il rapporto A / G è tornato al range normale come previsto.


Un altro segnale di infezione da FIPV era superiore alla normale concentrazione di proteine ​​totali. A Cat F2008W e F2011D è stata diagnosticata un'alta concentrazione proteica totale di 90 g / L e 94 g / L, rispettivamente. Questo è leggermente superiore al limite superiore dell'intervallo normale. La concentrazione totale di proteine ​​è tornata alla normalità dopo 25 giorni di trattamento. La diminuzione della proteina totale è attribuita alla diminuzione della concentrazione di monociti e neutrofili, che segnala il recupero dalla FIP.


I risultati degli esami del sangue di F2011D hanno indicato che la FIP potrebbe accelerare il catabolismo dei globuli rossi. Ciò è stato evidenziato da una concentrazione di emoglobina inferiore al normale e da un livello di bilirubina (iperbilirubinemia) significativamente più elevato prima del trattamento. Dopo il trattamento, sia l'emoglobina che i livelli totali di bilirubina di F2011D sono tornati e sono rientrati nell'intervallo normale. Il livello di emoglobina è stato aumentato del 31,6% a 125 g / L mentre il livello totale di bilirubina è diminuito del 44,4% a 5 μmol / L dopo 25 giorni di trattamento.


3.2 Variazione di peso


Figura 1. Variazione di peso dei gatti FIP bagnati durante il trattamento.


Figura 2. Variazione di peso dei gatti FIP asciutti durante il trattamento.


Durante il trattamento, è stato osservato un aumento di peso nei gatti FIP sia asciutti che bagnati (Figura 1 e Figura 2). Ciò è dovuto al recupero dell'appetito che è stato perso a seguito di infezione. Secondo lo studio, i gatti hanno iniziato ad ingrassare già 5 giorni. Tuttavia, come dimostrato dal gatto F2008W, è stato dimostrato che l'aumento di peso può essere ritardato dopo 7 giorni di trattamento. Una minore entità dell'aumento di peso è stata osservata anche nel gatto incinta dopo il travaglio. Il peso del gatto F2007W è diminuito drasticamente dopo il giorno 10 a causa della nascita dei cuccioli. Successivamente, il peso del gatto ha iniziato a salire e tornare a 4,9 kg e si è mantenuto da allora in poi.


Il confronto tra la variazione di peso nei gatti FIP bagnati e asciutti porta alla conclusione che i gatti FIP secchi tendono a sperimentare una maggiore estensione di aumento di peso rispetto ai loro omologhi bagnati.


3.3 Temperatura corporea


Figura 3


Figura 3. Temperatura corporea dei gatti FIP secchi per i primi 28 giorni di trattamento. La temperatura corporea normale di un gatto è compresa tra 37,7 e 39,1 ° C.


La temperatura corporea dei gatti FIP asciutti è stata monitorata per valutare l'efficacia del trattamento GS-441524. La Figura 3 ha dimostrato che entrambi i gatti con infezione da FIP secca osservati avevano una temperatura più elevata che si avvicinava alla febbre. Dopo l'inizio del trattamento, la temperatura corporea del gatto anziano F2010D (2 anni) diminuisce gradualmente all'intervallo normale e oscilla all'interno di questo intervallo. Nessuna febbre è stata rilevata in questo gatto per il periodo di monitoraggio di 28 giorni.


Al contrario, il gatto F2011D presentava fluttuazioni inferiori rispetto a F2010D. La sua temperatura corporea è rimasta nella fascia più alta e alla fine ha avuto la febbre tra l'8 ° e il 16 ° giorno. Dopo 15 giorni di trattamento, il gatto ha iniziato a rispondere al trattamento e la sua temperatura corporea è gradualmente tornata alla normalità nei giorni successivi. La temperatura di questo gatto rimane nell'intervallo normale per il resto del periodo di monitoraggio. Ciò indica che la nostra soluzione GS-441524 è efficace nel trattamento della FIP e risolve la febbre.


4. Conclusione

In conclusione, i risultati di cinque gatti che hanno completato 60 giorni della nostra sperimentazione clinica hanno dimostrato che la nostra soluzione GS-441524 è efficace nel trattamento della FIP effusiva (umida) e non effusiva (secca). Sebbene i gatti partecipanti abbiano risposto a velocità e entità diverse, il medicinale si è dimostrato efficace nel trattamento della FIP, come indicato da un rapporto A / G crescente, diminuendo le proteine totali nell'intervallo normale, aumentando la concentrazione di emoglobina a livello normale e risolvendo iperbilirubinemia e febbre nei gatti infetti . Alla fine, i gatti in fase di recupero hanno avuto un aumento di peso a causa del riacquisto dell'appetito.


I risultati dei 7 gatti rimanenti saranno pubblicati al completamento dei loro trattamenti in una versione aggiornata di questo rapporto.



5. Riferimento

[1] Niels C. Pedersen, Michel Perron, Michael Bannasch, Elizabeth Montgomery, Eisuke Murakami, Molly Liepnieks, and Hongwei Liu, Efficacy and safety of the nucleoside analog GS-441524 for treatment of cats with naturally occurring feline infectious peritonitis, J. Feline Med. Surg. 2019; 271–281.


[2]Peter J. Dickinson, Michael Bannasch, Sara M. Thomasy, Vishal D. Murthy, Karen M. Vernau, Molly Liepnieks, Elizabeth Montgomery, Kelly E. Knickelbein, Brian Murphy, Niels C. Pedersen, Antiviral treatment using the adenosine nucleoside analogue GS ‐441524 in cats with clinically diagnosed neurological feline infectious peritonitis, J. Vet. Intern. Med. 2020; 1-7.

32 views

QUICK LINKS

FOLLOW US

PAYMENTS

  • YouTube